Il paesaggio fiabesco delle "città di roccia" e delle loro vedute

Il paesaggio fiabesco delle "città di roccia" e delle loro vedute

Vale la pena di esplorare lentamente e da vicino i calanchi, o " città di roccia" e le bellezze naturali del Paradiso Boemo (Český ráj) e della Svizzera Boema (České Švýcarsko).

HomeNovitàIl paesaggio fiabesco delle "città di roccia" e delle loro vedute
Conoscete il Paradiso Boemo, uno straordinario paesaggio pieno di torri di pietra e di strette gole classificato tra i geoparchi UNESCO? Oppure il parco nazionale della Svizzera Boema, che prosegue, subito dopo la frontiera, con il Parco Nazionale della Svizzera Sassone? Se non lo conoscete, l’estate è il momento migliore per farvi una gita.

Nelle gole oppure sui punti panoramici?


I buoni collegamenti  e le attraenti località  su entrambi i lati del confine sono tra i motivi del buon nome dell’intera regione della Svizzera Boema-Sassone e le conferiscono la fama di una delle destinazioni più popolari in Europa centrale. Tra i luoghi più belli sul lato boemo troviamo, oltre alla Porta Pravčická (Pravčická brána) e ai belvederi rocciosi di Jetřichovice, anche il fiume Kamenice vicino a Hřensko e le gole chiamate di Edmondo (Edmundova) e Sevaggia (Divoká), che si attraversano con batteli panoramici. Una novità è costituita dalla mostra "Dal mulino alla capanna e ritorno", nella capanna di legno tra le due gole. Per le famiglie con bambini un suggerimento allettante è la nuova area esperienziale di Mezní louka, dove tra vari elementi ludici troverete anche la gemella della famosa Porta Pravčická. A differenza di quella vera, di pietra, su questa ci si può arrampicare e per scendere i bambini usano uno scivolo oppure una funicolare con carrucola.
Una splendida vista su una vasta zona del parco, compresa la Porta Pravčická, viene offerta dalla torre panoramica di Janov, nella zona di Děčín. Informazioni su varie curiosità e attrattivei vi verranno fornite dal Centro informazione e dalla Casa della Svizzera Boema a Krasná Lípa.

Il Paradiso Boemo vi invita a percorrere nuovi sentieri naturalistici


Sembra che i primi ad usare il nome Český ráj (Paradiso Boemo) per indicare il paesaggio circostante siano stati gli entusiasti visitatori delle Terme Sedmihorky nel corso del XIX secolo. La definizione è ben presto entrata nell’uso per tutta la regione e oggi qui trovate davvero tutto quello che potete aspettarvi dal paradiso: luoghi vari e diversi per il divertimento, il turismo e il riposo.
Sentieri guidati, compresi alcuni nuovi percorsi naturalistici, vi condurranno attraverso le rocce di Prachov (Prachovské skály) e la "città di roccia" Hrubá Skála con l’arboreto Bukovina, che si trova tra il castello di roccia Wallenstein e il castello Hrubá Skála. Vale sicuramente la pena di visitare anche le rocce Příhrazské skály con le rovine del castello di roccia Drábské světničky e le rocche Klokočské skály. Oltre alla bellezze naturali vale la pena di visitare anche i monumenti, dal  castello di Trosky, con le due tipiche torri, l’alta e sottile Panna (Vergine)e la piccola e tarchiata Baba (Vecchia), il curioso castello di roccia Valečov, con il piccolo villaggio scavato nella roccia, ed il massiccio castello di Kost, con la romantica vallata Plakánek.
Come esistono i due esemplari della Porta Pravčická nella Svizzera Boema, anche nel Paradiso Boemo esistono due Trosky. Il primo è naturalmente quello originale, il secondo castello di Trosky è in legno e dall’estate del 2015 decora il complesso ricreativo familiare Šťastná země (Terra Felice) a Radvánovice presso Turnov.