Škoda Auto: da produttori di biciclette a casa automobilistica di fama internazionale

Škoda Auto: da produttori di biciclette a casa automobilistica di fama internazionale

Nel 1899, la fabbrica Laurin & Klement iniziò a produrre le motociclette Slavia, diventando la prima fabbrica di motociclette di tutta l'Austria-Ungheria e della Germania.

HomeNovitàŠkoda Auto: da produttori di biciclette a casa automobilistica di fama internazionale
Oggi, la Škoda Auto a.s. è non solo la più grande casa automobilistica ceca, ma anche il più grande esportatore ceco e uno dei maggiori datori di lavoro cechi. Le automobili Škoda si possono acquistare non solo in Europa, ma anche in Asia, Africa, Sud America e Australia. Con oltre 120 anni di tradizione nella produzione di automobili, è uno dei marchi automobilistici più antichi al mondo. All'inizio di tutto c'erano due ciclisti, Václav Laurin e Václav Klement.

Biciclette, motociclette e automobili

La lunghissima storia della più grande casa automobilistica ceca ha avuto inizio martedì 17 dicembre 1895, quando due appassionati di ciclismo, il meccanico Václav Laurin e il libraio Václav Klement, fondarono una piccola azienda di produzione di biciclette a Mladá Boleslav. La chiamarono Laurin & Klement e già quattro anni dopo iniziarono a produrre anche motociclette, diventando la prima fabbrica di motociclette in Austria-Ungheria e in Germania. Nel 1905, la fabbrica iniziò a produrre il primo modello di automobile, la Voiturette A, che riscosse un grande successo, catapultando la fabbrica in testa all'industria automobilistica. Dopo la prima guerra mondiale, la Laurin & Klement poteva vantare la produzione di utilitarie e di veicoli commerciali e motori per l'aviazione.

Emil Škoda al volante

Nel 1925, entrò a far parte della fabbrica un forte partner per gli investimenti, il gruppo meccanico Škoda di Plzeň. I due fondatori vendettero le loro quote e "al volante" dell'azienda si mise Emil Škoda. Grazie agli investimenti di Škoda, la fabbrica di Mladá Boleslav fu ristrutturata e venne introdotta la produzione in serie. Nel giro di pochi anni, la casa automobilistica salì al primo posto delle vendite e, alla fine del 1936, Škoda era già una fabbrica moderna che produceva automobili, camion, autobus e filobus. Dopo la guerra, l'impero meccanico Škoda fu nazionalizzato e poi suddiviso in singole divisioni. I giganti attuali, la Škoda Transportation, che ha ancora sede a Plzeň, e la Škoda Auto, il cui quartier generale si trova a Mladá Boleslav, circa 50 chilometri a nord-est di Praga, sono nati proprio dalla scissione della fabbrica Škoda.

Una storia al "profumo" di benzina

Nell'aprile del 1991, la Škoda visse un'altra importante fusione, questa volta con il gigante tedesco Volkswagen. Tre anni dopo, la casa automobilistica festeggiò la milionesima automobile prodotta. Negli ex stabilimenti di Mladá Boleslav, dove si produssero automobili fino al 1928, oggi ha sede il Museo della Škoda Auto, che ripercorre l'intera storia del marchio e le vicende della casa automobilistica e presenta veicoli storici eccezionali. Il museo è aperto tutti i giorni per tutto l'anno e offre visite guidate in lingua straniera, che tuttavia vanno prenotate in anticipo. Molto interessanti sono anche le visite degli spazi di produzione, in cui è possibile osservare la realizzazione delle automobili nelle diverse fasi del processo di produzione. Queste visite sono però consentite solo nei giorni lavorativi dal lunedì al venerdì.