Karlovy Vary, Mariánské Lázně e Františkovy Lázně incluse nella lista UNESCO

Karlovy Vary, Mariánské Lázně e Františkovy Lázně incluse nella lista UNESCO

Undici città termali, sette paesi europei e uno sforzo comune per essere iscritti nella lista dell'UNESCO: questo è il progetto internazionale Great Spas of Europe (Celebri terme d'Europa).

HomeNovitàKarlovy Vary, Mariánské Lázně e Františkovy Lázně incluse nella lista UNESCO
Undici città termali in Europa, tra cui Karlovy Vary, Mariánské Lázně e Františkovy Lázně, hanno ottenuto il titolo di patrimonio mondiale dell'UNESCO. La decisione è stata presa dal Comitato intergovernativo per il patrimonio mondiale durante la sua 44a seduta a Fuzhou, in Cina. A causa della pandemia globale, la riunione si è tenuta online dal 16 al 31 luglio.

Celebri terme d'Europa

La richiesta di iscrizione delle Celebri terme d'Europa tra i siti del patrimonio mondiale dell'UNESCO è stata preparata congiuntamente da sette paesi, con la Repubblica Ceca che ha patrocinato e coordinato questo progetto internazionale, che testimonia in modo eccezionale l'esistenza del fenomeno delle terme europee, fiorito principalmente dal XVIII all'inizio del XX secolo. All'epoca, le terme contribuirono allo sviluppo della balneologia e della medicina con molte idee innovative e le stesse città termali sono degne di attenzione. Vi si incontravano persone di tutto il mondo e furono di grande importanza per la democratizzazione della società europea. Svolsero un ruolo importante anche la loro eccezionale architettura, con i colonnati e le passeggiate, le ville, i parchi e i giardini, e le centinaia di sorgenti minerali. Le storie di grandi personalità, le origini del viaggio come nuovo modo di trascorrere il tempo libero, il patrimonio culturale e l'essenza filosofica: tutto questo unisce le undici città termali più belle d'Europa.

Oltre al triangolo termale della Boemia occidentale, altre otto città termali sono state iscritte nella lista del patrimonio mondiale dell'UNESCO: Baden-Baden, Bad Ems e Bad Kissingen in Germania, Spa in Belgio, Vichy in Francia, Montecatini Terme in Italia, Baden vicino a Vienna in Austria e la città di Bath in Inghilterra. Insieme, le 11 città termali rappresentano una voce nella lista del patrimonio mondiale. Questo porta il numero di siti sulla lista UNESCO della Repubblica Ceca a 15.

Il triangolo termale ceco: Karlovy Vary, Mariánské Lázně e Františkovy Lázně

La più grande città termale della Repubblica Ceca con sorgenti termali naturali, la profonda valle del fiume Teplá, rocce e colline boscose è Karlovy Vary. Il nome ci ricorda che, secondo la leggenda, fu fondata nel XIV secolo dal re e imperatore Carlo IV, ma la pittoresca città termale si sviluppò principalmente alla fine del XIX e all'inizio del XX secolo nello stile dello storicismo e della secessione. L'odierna Karlovy Vary è una città cosmopolita ed elegante con un'atmosfera unica, ed è solo qui che potete vedere un geyser di acqua minerale calda chiamato Vřídlo, il cui getto raggiunge i 12 metri di altezza.

Come Karlovy Vary, anche Mariánské Lázně era ed è una delle destinazioni preferite di regnanti, nobili, statisti e politici europei, famosi scrittori, compositori e scienziati. La città, piena di bei parchi, è un perfetto esempio di città termale: la sua architettura non è stata turbata dalle restaurazioni successive, pertanto si ha la sensazione di essere tornati ai tempi del classicismo all'inizio del XIX secolo. Il centro della vita termale è il colonnato neobarocco/secessionista in ghisa con i suoi ricchi ornamenti decorativi e diverse sorgenti. Di fronte, scoprirete una fontana canterina dove la musica è accompagnata da un'illuminazione spettacolare ogni sera.

Il triangolo termale ceco è completato da Františkovy Lázně, fondata nel 1793 in onore del futuro imperatore austriaco Francesco I. Nella pittoresca cittadina con pianta a scacchiera e diversi edifici in stile classicista e impero, potete toccare la statua portafortuna del bambino con il pesce e godervi un soggiorno nel parco acquatico Aquaforum.