Il fenomeno del cristallo di Boemia: una tradizione ceca che ha conquistato il mondo

Il fenomeno del cristallo di Boemia: una tradizione ceca che ha conquistato il mondo

Il tradizionale cristallo di Boemia ha sempre avuto un buon riscontro nel mondo. Leggete le storie di 5 vetrerie i cui prodotti sono eccellenti souvenir della vostra visita in Repubblica Ceca.

HomeNovitàIl fenomeno del cristallo di Boemia: una tradizione ceca che ha conquistato il mondo
Vi state chiedendo quale souvenir della vostra visita in Repubblica Ceca portare a casa? Il cristallo di Boemia è sicuramente la scelta giusta. Se vi piace il cristallo di Boemia, dovete assolutamente visitare queste cinque città. Potrete ammirare non solo l'unico museo ceco dedicato al cristallo e alla bigiotteria e la produzione del vetro soffiato e tagliato a mano, ma anche il cristallo più puro della Repubblica ceca.



1. Jablonec: la tradizione e il museo

Quando si parla di cristallo di Boemia, a molti viene in mente Jablonec nad Nisou. Questa città non lontana da Liberec è famosa per la produzione di cristallo e bigiotteria. Questo è il motivo per cui, proprio qui, trovate l'unico museo della Repubblica Ceca dedicato al cristallo e alla bigiotteria. Il Museo del cristallo e della bigiotteria (Muzeum skla a bižuterie) fu fondato nel 1904. Ancora oggi, a Jablonec trovate aziende che traggono vantaggio dalla storia locale del cristallo. Ad esempio, il produttore ceco di cristalli, lampade, lampadari e gioielli Preciosa si riallaccia alla tradizione centenaria delle aziende vetrarie dalla cui fusione è nata nel 1948. La società G&B beads, invece, realizza perline e componenti in vetro originali.

2. Nový Bor: un produttore importante di cristallo e vetro per la casa

Nový Bor si trova nella Boemia settentrionale, non lontano da Česká Lípa. Grazie all'industria del vetro e del cristallo, la città ha una buona reputazione non solo in Repubblica Ceca, ma anche oltre i confini. Crystalex produce vetro utile. È tra i più grandi produttori di vetro per bevande in Repubblica Ceca e nel mondo. I prodotti in vetro e cristallo di quest'azienda di Nový Bor possono essere acquistati in 60 paesi di tutto il mondo. Il fatto che Nový Bor sia la città del vetro e del cristallo è confermato dal fatto che diverse scuole professionali per vetrai si trovano proprio qui. A Nový Bor potete far visita anche allo speciale ristorante Ajeto, il quale è collegato ad una bottega di vetrai. Questo ristorante eccezionale è stato progettato dal celebre artista ed architetto ceco Bořek Šípek.

3. Nižbor: una vetreria a conduzione familiare dalla lunga tradizione

Nella Boemia centrale, nel comune di Nižbor, non lontano da Beroun, trovate la vetreria Rückl, fondata nel 1903 da Antonín Rückl, membro di una vecchia famiglia di vetrai attiva dal XVII secolo. La vetreria divenne presto famosa in tutta Europa e in diversi paesi disponeva anche di proprie filiali. Oggi producono cristalli tagliati a mano e diversi riconoscimenti statali (ad esempio, per la regina Elisabetta II e papa Giovanni Paolo II). Consigliamo non solo di visitare la vetreria, ma anche di ammirare tutta la produzione, dal reparto di lavorazione a quello di taglio. Vedrete di persona la produzione del vetro soffiato e tagliato a mano.
 

4. Světlá nad Sázavou: la vetreria più moderna d'Europa

Světlá nad Sázavou è una piccola cittadina della regione Vysočina, situata al confine tra Boemia e Moravia. La tradizione vetraria locale si è conclusa nel 2008 dopo oltre 100 anni. Già quattro anni dopo, però, è nata l'azienda Bomma, che ha deciso di puntare sulle tendenze moderne e sui migliori designer. Per Bomma lavorano i migliori designer cechi e stranieri. I cristalli e i vetri prodotti qui sono visibili a bordo della nave più grande del mondo e su uno dei tanti trofei vinti dal re del tennis Novak Djokovic. L'azienda ha sviluppato gradualmente diverse macchine speciali per la produzione del vetro e del cristallo, diventando così la più moderna vetreria d'Europa. Tuttavia, il vetro continua ad essere soffiato manualmente; pertanto, come la stessa azienda Bomma afferma con orgoglio, il suo cristallo è il più puro di tutto il paese grazie alla tecnologia moderna.

5. Karlovy Vary: la vetreria che forniva vetro e cristallo anche all'imperatore

La vetreria Moser nella Boemia occidentale si occupa esclusivamente della produzione manuale di cristallo senza aggiunta di piombo. La vetreria fu fondata nel 1857 nella celebre città termale di Karlovy Vary e già 20 anni dopo forniva vetro e cristallo all'imperatore austriaco Francesco Giuseppe I, poi anche allo scià di Persia Mozaffar al-Din Shah Qajar e al re Edoardo VII d'Inghilterra. Grazie alla loro bellezza, qualità e affidabilità eccezionali, le opere in cristallo di Moser sono diventate il simbolo del riconoscimento e dell'apprezzamento di personalità eccezionali in tutto il mondo. La vetreria dispone di quattro punti vendita del marchio in Repubblica Ceca (due a Praga e due a Karlovy Vary), ma è possibile trovare reti di vendita in tutto il mondo. Durante la visita a Karlovy Vary, non perdetevi il Museo della vetreria Moser, dove viene raccontata in modo avvincente la straordinaria storia della vetreria e del cristallo Moser iniziata 160 anni fa.