Cosa mangiare in Repubblica Ceca ai mercatini di Natale?

Cosa mangiare in Repubblica Ceca ai mercatini di Natale?

Ai mercatini di Natale non si va soltanto per l'atmosfera, ma anche per la gastronomia tradizionale.

HomeNovitàCosa mangiare in Repubblica Ceca ai mercatini di Natale?
I mercatini di Natale della Repubblica Ceca – che si tratti di Praga, Český Krumlov, Olomouc oppure altrove – hanno molte cose in comune. I chioschi decorati, l'atmosfera, le canzoni di Natale e il cibo. Abbiamo selezionato alcune bontà tradizionali profumate che troverete sicuramente in qualsiasi mercatino di Natale e che certamente apprezzerete.

Vin brulé

Sì, è un classico. Il vin brulé con la cannella, i chiodi di garofano, l'anice stellato e le scorze di arancia o limone è per tutti indissolubilmente legato ai mercatini di Natale. Il vin brulé profumerà i più noti mercatini di Natale in Piazza della Città VecchiaPraga e certamente anche a Český Krumlov nella Boemia meridionale. Riscaldatevi le mani con una tazza calda di vin brulé, ma attenti a non consumarne troppo.

Trdelník, il manicotto di Boemia

Questa pietanza dolce è disponibile durante tutto l'anno, ma a Natale ha un sapore ancora più buono. Questo fragile dolce ricoperto di zucchero, cannella e pezzetti di mandorle o di altre noci viene venduto caldo ai mercatini di Natale. In ogni chiosco dove hanno il manicotto di Boemia si vantano di vendere la vera pietanza tradizionale della vecchia cucina boema. I pessimisti li criticano sostenendo che il trdelník è legato alla tradizione austro-ungarica e che lo rivendicano anche gli ungheresi. Ma è così buono che alla fine alla gente tutto il resto non interessa.

Idromele

Questa bevanda alcolica dolce è forse meno popolare del vin brulé, ma anch'essa fa parte dei mercatini di Natale. Viene preparata con acqua e miele, quindi è più che altro una specie di dolce liquido. Ai mercatini di Natale potete assaggiare varie tipi, ad esempio l'idromele insaporito alla vaniglia, la noce moscata e la cannella oppure l'idromele con la polpa di frutta.

Prosciutto

Il prosciutto è un'altra di quelle cose che potete gustare tutto l'anno. Ma vedere come lo tagliano direttamente dallo spiedo ardente è già di per sé un'esperienza per le papille gustative. Per non parlare della consumazione. Dallo spiedo inoltre irradia un calore piacevole, cosa sicuramente apprezzabile nei mercatini di Natale durante i geli invernali. Il problema è che il prosciutto non è propriamente un cibo dietetico, ma se c'è un momento quando questo non importa, allora è proprio a Natale. Inoltre il Prosciutto di Praga ha una sua reputazione nella gastronomia. Un macellaio praghese del XIX secolo preparò per primo la coscia di maiale leggermente affumicata e poi cotta.  Quindi nei mercatini di Natale di Praga questa prelibatezza è di casa.

Ponce

Originariamente il ponce veniva preparato con cinque ingredienti: acqua, alcool, zucchero, limone e spezie. Ma con il tempo è stato aggiunto anche il succo di frutta. Ad esempio nei mercatini di Natale di Olomouc si vantano del primo ponce speciale preparato da decine di anni secondo una procedura che conoscono solo poche persone. Ad Olomouc lo potete assaggiare caldo, oppure acquistarlo in bottiglia per più tardi.

Naturalmente nei mercatini di Natale ci sono molte altre cose da acquistare e assaggiare. Sono tradizionali anche le caldarroste, le mandorle tostate oppure il tradizionale panpepato. Spesso qui potete acquistare anche le decorazioni per gli alberelli o altri regali. Ma nei mercatini di Natale della Repubblica Ceca non potete comprare tutto, nei chioschi è permesso vendere solo la merce tradizionale natalizia.