Compositori cechi celebri

Compositori cechi celebri

La musica non conosce confini! Conoscete i grandi della musica ceca che sono diventati fenomeni internazionali?

HomeCompositori cechi celebri
Un tempo si diceva "Non esiste ceco che non sia musicista". Oggi potrebbe non essere così, ma nel corso della storia, la Repubblica Ceca ha dato i natali a diversi geni della musica diventati famosi in tutto il mondo. Scoprite con noi le vite di diversi celebri compositori cechi di musica classica. Non solo ve li presenteremo, ma vi indicheremo anche i luoghi della Repubblica Ceca in cui trovare le loro tracce.

Josef Mysliveček (1737–1781)

Josef Mysliveček fu un compositore ceco del periodo tardo barocco e classicista. Trascorse la seconda metà della sua vita in Italia, dove divenne famoso principalmente per le sue opere. Oltre a ventisei opere, il suo ricco repertorio comprende una serie di oratori e cantate, sinfonie e composizioni strumentali da camera. Nacque a Praga da una famiglia di mugnai, probabilmente nei cosiddetti Mulini di Sova, ossia l'attuale Museo Kampa. Dopo aver studiato a Praga, si trasferì nell'allora centro dell'opera mondiale, in Italia. Lì visse la seconda metà della sua vita acquisendo diverse esperienze. Nella seconda metà del XVIII secolo era considerato uno dei compositori di maggior talento. Anche il suo contemporaneo W. A. ​​Mozart, che oggi è decisamente più conosciuto, ammirava molto la musica di Mysliveček. Oggi è noto soprattutto con lo pseudonimo "Il divino Boemo". Le sue composizioni più famose sono probabilmente il Concerto per violino e orchestra in re maggiore e alcune sue ouverture.

Bedřich Smetana (1824–1884)

Il futuro compositore nacque a Litomyšl, nella Boemia orientale, quasi nel castello locale, perché suo padre lavorava come mastro birraio e viveva con la moglie e le figlie in un appartamento che apparteneva al castello. Ogg, qui si trova un’esposizione che ricorda l'infanzia del compositore. Il piccolo Bedřich aveva un talento musicale che i suoi genitori contribuirono a far sviluppare ulteriormente. Ancor prima di andare a scuola, suonava il violino e iniziò a comporre all'età di otto anni. In gioventù, andò a studiare musica a Praga, dove in seguito aprì una scuola di musica. Durante la sua vita, viaggiò in Europa, insegnò musica, si esibì come virtuoso del pianoforte e compose. Alla fine, però, scelse come sua casa Praga, dove fu attivo per la maggior parte della sua vita. Negli ultimi dieci anni della sua vita era sordo, ma questo non gli impedì di creare composizioni e opere. Anche se le sue creazioni non conobbero solo successi, Bedřich Smetana divenne un importante rappresentante della musica nazionale ceca e della cultura ceca in generale mentre era ancora in vita. Tra le opere più famose che vengono eseguite sui palcoscenici di tutto il mondo figurano l'opera La sposa venduta e il ciclo sinfonico La mia patria. A Praga viene ricordato dal Museo di Bedřich Smetana, non lontano dal Ponte Carlo. Ogni anno, nella sua città natale, Litomyšl, si svolge in suo onore il festival di musica classica di fama mondiale Smetanova Litomyšl (La Litomyšl di Smetana).

Antonín Dvořák (1841-1904)

Stabat Mater, Sinfonia n. 9, l'opera Rusalka e le Danze slave sono le opere più famose del geniale compositore Antonín Dvořák. È ancora tra i compositori cechi più rinomati al mondo. Le sue opere e le altre composizioni vengono eseguite sui palcoscenici mondiali, da New York a Tokyo. Antonín Dvořák è nato a Nelahozeves, a nord di Praga. Ancora oggi è possibile visitare la sua casa natale in cui trascorse la sua infanzia. Oggi la casa è adibita a Memoriale di Antonín Dvořák ed è stata interamente adattata in modo che i visitatori possano facilmente immedesimarsi nello spirito della metà del XIX secolo e immaginare come avesse potuto trascorrere la sua infanzia e giovinezza questo compositore di fama mondiale. La carriera musicale di Antonín assunse nel tempo una dimensione internazionale, soprattutto dopo una tournée di successo in Gran Bretagna e negli Stati Uniti alla fine del XIX secolo. Portano il nome del celebre compositore i festival musicali Dvořákova Praha (La Praga di Dvořák), Dvořákova Olomouc (La Olomouc di Dvořák) e Dvořákův Turnov a Sychrov (La Turnov e la Sychrov di Dvořák).

Leoš Janáček (1854-1928)

È un altro dei numerosi compositori cechi di fama mondiale. Sebbene musicalmente appartenga alla generazione della musica moderna, il suo stile è molto caratteristico e originale. Tra gli artisti, è apprezzato principalmente per le sue melodie non convenzionali, basate sulla musica popolare della sua giovinezza. Nel mondo sono conosciute soprattutto le sue opere, ad esempio Jenůfa. Anche la Messa Glagolitica, le Danze di Lachi e la Sinfonietta ottennero ampi consensi e vengono eseguite ancora oggi. Janáček nacque nel villaggio di Hukvaldy, non lontano da Ostrava, ed è lì che avrete l'opportunità di visitare la sua casa natale, adattata a Memoriale di Leoš Janáček. Anche a Janáček sono dedicati alcuni festival musicali: il Festival Internazionale di musica di Leoš Janáček a Ostrava e il Festival Janáček a Brno.

Bohuslav Martinů (1890-1959)

Bohuslav Martinů nacque nella cittadina di Polička, nella Boemia orientale. Studiò violino e organo al Conservatorio di Praga. E, successivamente, questi due strumenti si intrecciarono nelle sue opere per tutta la sua vita. Trascorse la sua giovinezza a Parigi, da dove si trasferì negli Stati Uniti. Alternò quindi soggiorni negli Stati Uniti e in Europa, soprattutto in Francia, Svizzera e Italia. In tutti questi paesi insegnò presso accademie musicali e si dedicò alla composizione, soprattutto di opere, sinfonie e balletti. Tra le sue opere più famose figurano, ad esempio, la cantata "L'apertura dei pozzi" e la Messa dei campi. Se venite a Polička, non perdetevi il Centro di Bohuslav Martinů, in cui, nell'ambito della visita, potrete anche dare un'occhiata alla sua camera natale, che si trova nella torre della chiesa. Suo padre, infatti, tra le altre cose, lavorò anche come torrigiano, prendendosi cura dell'orologio della torre e suonando la campana della chiesa.