Decorazioni ceche di perline

Decorazioni ceche di perline

Decorazioni uniche della Repubblica Ceca iscritte nella lista del patrimonio culturale immateriale UNESCO.

L’industria vetraria e la produzione di cristalli vanta una tradizione secolare sul territorio della Repubblica Ceca. E nella regione non lontano dai Monti dei Giganti (Krkonoše), nel comune di Poniklá, persiste tutt’oggi una tradizione assolutamente unica che non ha eguali nel mondo. Si trova qui la sede dell’azienda Rautis, che produce decorazioni di perline di vetro. Il segreto della produzione a mano è noto solo a pochisime persone, il che rende unici tali prodotti.

Perline di vetro di Boemia

Nel comune di Poniklá, nella Boemia settentrionale, si lavoravano le tele sin dal Medioevo. Ma con l’andar del tempo le attività manufatturiere locali si specializzarono nella produzione di perline di vetro, poiché erano più fruttuose. All’inizio del XX secolo, la lavorazione delle perline e la produzione di bigiotteria dava lavoro a oltre 400 famiglie di Poniklá. Un perlaio abile riusciva a realizzare fino a 3500 perline al giorno dalle più diverse forme: oblunghe, a forma di pera e tonde, piccole e grandi, di vetro trasparente, colorato, liscio e perfino frastagliato. Un tempo, le perline si usavano per la produzione di collane, spille e spilli dei cappelli, ma anche per orecchini o per decorare costumi tradizionali e abiti teatrali. Solo nella prima metà del XX secolo, la maggior parte della produzione si orientò verso le decorazioni festive.

Come nacque la prima decorazione?

Chi fu il primo a prendere un filo, infilarlo nelle perline e realizzare la prima decorazione natalizia? Ad oggi non ci è dato di saperlo. Ma è da oltre cento anni che le perline di vetro vengono infilate con un filo, prendono forma e nascono così stelle, figurine oppure animali colorati e scintillanti. Infatti, le perline cominciarono ad essere non solo soffiate, ma anche argentate, colorate e tagliate per ricavarne le forme più diverse. Nel lavoro erano coinvolte famiglie intere e, dalle forme più semplici, i perlai si fecero gradualmente strada fino ad arrivare a idee più complesse. Oggi, con le perline viene realizzato quasi tutto quello che può venire in mente e che riguarda il Natale e le feste.

Produzione a mano anche nel XXI secolo

A Poniklá, ai piedi dei Monti dei Giganti (Krkonoše), vengono prodotte ancora oggi come un tempo, ma, anche dopo oltre cento anni, le forme preferite sono quelle più classiche, soprattutto le stelle di Natale e i fiocchi di neve. Nel laboratorio di Poniklá vengono prodotti ogni anno fino a 150 mila pezzi sulla base di 20 mila modelli. Le decorazioni non sono sicuramente economiche, ma bisogna tener conto che ogni pezzo è un prodotto originale fatto a mano. E oggi come vengono realizzate queste decorazioni?
Una volta al mese, la ditta Rautis di Poniklá consegna ai soffiatori una nuova fornitura di vetro, a volte anche le forme in cui soffiare, e spiega loro cosa devono realizzare. Le perline pronte vengono ritirate, insieme con i materiali necessari, dai tagliatori e dagli infilatori che poi creano dei pezzi incantevoli. Alla fine, i prodotti pronti arrivano all’azienda, che li confeziona e li distribuisce in tutto il mondo. Il processo di produzione risulta così molto simile a quello delle vecchie attività manifatturiere ormai scomparse. Le persone, infatti, non vanno a lavorare nelle fabbriche, ma è il lavoro che va da loro – a casa, ognuno fa quello che sa fare.

Le perline come patrimonio culturale

Il processo di produzione e la realizzazione sono talmente eccezionali che, nel dicembre del 2020, le decorazioni di perline del comune di Poniklá sono state iscritte nella lista del patrimonio culturale immateriale dell’UNESCO.
 
Anche voi potete venir qui e ammirare un’arte che è andata quasi perduta. Rautis, l’ultimo produttore di decorazioni di vetro a Poniklá, offre uno spettacolo di decorazioni natalizie fatte a mano con perline di vetro. Inoltre, potrete mettere alla prova la vostra fantasia e la vostra abilità nel laboratorio creativo o acquistare nel negozio dell’azienda a Poniklá o sull’eshop www.rautis.cz alcuni dei kit per hobby e creare delle delicate decorazioni stando comodamente a casa vostra.
Faggeti dei Monti Iser (Jizerskohorské bučiny)
Attività simili

Faggeti dei Monti Iser (Jizerskohorské bučiny)

In Repubblica Ceca, l’UNESCO tutela sia i monumenti storici che i siti naturali. Le vegetazioni di faggi situate sul versante settentrionale dei Monti Iser, nella Boemia settentrionale, sono state iscritte nell'elenco del patrimonio dell’umanità dell’UNESCO nel luglio 2021. Si tratta di uno degli ultimi faggeti di montagna quasi incontaminati dalle attività antropiche in Europa.
Scopri di più