Le novità nei castelli e nelle fortezze nel 2016

Le novità nei castelli e nelle fortezze nel 2016

In Repubblica Ceca inizia la stagione turistica e i castelli e le fortezze aprono i loro cancelli. Cosa ha portato di nuovo quest’anno nei saloni sfarzosi e nelle camere antiche?

In Repubblica Ceca il 2016 appartiene a Carlo IV di Lussemburgo nato settecento anni fa. L’anniversario tondo sarà celebrato anche dai castelli e dalle fortezze dove tra marzo e aprile ha inizio la stagione. Per il 2016 hanno preparato una serie di novità, molte di queste sono connesse proprio con l’epoca di Carlo IV e il governo dei Lussemburgo. Fatevi ispirare per esempio da una gita alla ricerca del tesoro reale nel castello di Karlštejn oppure alla scoperta dell’arte della guerra a Točník oppure a Křivoklát. Prima che continuiate a leggere abbiamo una buona notizia: nel 2016 i castelli e le fortezze ceche non aumenteranno il prezzo dell’ingresso. Inoltre aboliranno il divieto di fotografare.
Oltre alle bellezze naturali la Repubblica Ceca vanta anche monumenti di valore. Dodici di questi sono presenti nell’elenco dei Siti patrimonio mondiale dell’UNESCO, cosa che per un piccolo stato nel cuore dell’Europa è un numero enorme. A questo è necessario aggiungere altre rovine, fortezze, castelli e palazzi che sono più di mille. Alcuni si ergono già da vari secoli, e nonostante questo vanno al passo con i tempi! Nel 2016 molti monumenti aboliscono il divieto di fotografare, vale ancora il divieto di fotografare con il flash, con l’asta per i selfie oppure con il treppiede. Ma potete fare delle belle foto degli interni delle vecchie fortezze o dei castelli romantici anche senza di questi. E poi potrete vantarvi con gli amici con un selfie fatto nelle camere delle nobildonne oppure dall’armeria dei cavalieri coraggiosi dell’epoca del leggendario sovrano Carlo IV.






















Karlštejn

Il castello di Karlštejn, Křivoklát, Veveří, Točník e naturalmente Praga

Il centro delle celebrazioni del 700° anniversario della nascita di questo sovrano sarà nel castello di Karlštejn che si erge non lontano da Praga proprio grazie a lui. Carlo IV lo fece costruire come fortezza per proteggere i preziosi gioielli della corona. Così nel 2016 l’evento principale al castello sarà l’esposizione intitolata Il tesoro di Karlštejn, la cultura della corte imperiale di Carlo IV. Nel castello medievale potrete così ammirare gli oggetti che nel XIV secolo decoravano le nobildonne e i nobiluomini. L’esposizione sarà aperta tutta la stagione. Carlo IV e la sua epoca saranno ricordati anche al castello di Veveří non lontano da Brno, che era la residenza principale del sovrano in Moravia. Carlo IV e il suo lascito saranno ricordati anche nella Boemia meridionale nel castello di Kašperk.

Nel castello di Křivoklát nella Boemia centrale pianteranno delle rose commemorative in ricordo di Carlo IV e del suo governo che ha portato alle terre boeme benessere e fama. Anche qui l’anno 2016 sarà all’insegna delle celebrazioni dell’epoca di Carlo IV. Suo figlio Venceslao IV sarà poi ricordato al castello di Točník fondato dal discendente del celebre re ed imperatore. La sua esposizione sarà apprezzata soprattutto da coloro che si interessano dell’arte della guerra. Dall’inizio di maggio al castello di Točník ci sarà l’esposizione Bellifortis dedicata alle raffigurazioni manoscritte della tecnica bellica e di combattimento.






















Kašperk © Pavel Ouředník

Naturalmente anche il Castello di Praga sta preparando un programma ricco per celebrare Carlo IV – per la stagione di apertura ha preparato molte esposizioni ed eventi che trasporteranno il XIV secolo nel mondo contemporaneo. In via del tutto eccezionale  esporrà i gioielli della corona, la cui storia sarà spiegata in una mostra speciale, così farà anche con Carlo IV che nell’esposizione in preparazione sarà presentato non solo come uno statista di talento, ma anche come un uomo con preoccupazioni normali. Una delle mostre sarà dedicata al gioiello di tutta Praga – la Cattedrale di San Vito fatta costruire da Carlo IV.

Castelli e altri monumenti nella stagione 2016

Ad esempio il castello di Veltrusy a nord di Praga ha già aperto la stagione e presto lo farà anche il monastero Zlatá Koruna dove dopo quasi 80 anni torna il prezioso dipinto gotico su tavola della Madonna di Zlatá koruna. La città di Jaroměřice nad Rokytnou sta preparando un’esposizione un po’ inusuale intitolata Il castello con l’odore di benzina dove presenterà il fenomeno dell’inizio del XX secolo per i nobili e gli industriali – l’automobileNei giardini di Kroměříž, iscritti insieme al locale Palazzo arcivescovile nell’elenco UNESCO, si terrà il programma Giardino con tutti i sensi. Nel Giardino fiorito gli audiolesi possono prendere in prestito un tablet con guida automatica adattata ai loro bisogni. Il Giardino Podzámecká offre programmi per gli ipovedenti con possibilità di percezione sensoriale del monumento.






















Hluboká nad Vltavou © Libor Sváček

Nel cortile dell’ospedale di Kuks invece si focalizzeranno sull’olfatto – con la nuova stagione qui apre un’erboristeria con vendita di tè, miscele e altri prodotti. Nel castello di Náchod le visite avranno una nuova dimensione grazie alla passerella speciale lungo la quale i visitatori possono arrivare fino ai rovi storici o alla sagrestia della cappella del castello.

Naturalmente non siamo riusciti a nominare tutte le novità e gli eventi di tutti gli angoli della Repubblica Ceca. Ci sono ancora i castelli e le fortezze amati dai visitatori quali Švihov, Loket, il romantico Bouzov, la splendida Hluboká oppure Lednice e Valtice e molti altri. Venite a scoprire cosa offrono nel 2016.
n-castles-chateaux-news

n-castles-chateaux-news