9 esposizioni da non perdere a Praga

9 esposizioni da non perdere a Praga

Non perdetevi esposizioni interessanti che vale sicuramente la pena di vedere!

HomeWhat's New9 esposizioni da non perdere a Praga
Con l'inizio dell'autunno parte anche la stagione culturale nella Repubblica Ceca. A Praga è ora possibile visitare diverse esposizioni che la Galleria Nazionale, il Museo Nazionale e il Museo della Città di Praga stanno allestendo da mesi, talvolta da anni. Dove andare, quindi, quando sarete a Praga? Saremo lieti di consigliarvi i luoghi da non perdere.

Rembrandt: ritratto di un uomo

Sono oramai passati 350 anni dalla morte di uno dei più importanti pittori olandesi, Rembrandt van Rijn. In suo onore, la Galleria Nazionale di Praga, in collaborazione con il Wallraf-Richartz-Museum di Colonia, ha allestito un’esposizione rappresentativa che sarà inaugurata il 25 settembre e si chiuderà il 31 gennaio 2021. L'opera centrale dell’esposizione è il ritratto Un dotto nel suo studio del 1634, che fa parte della collezione della Galleria Nazionale di Praga. L’esposizione si propone di esplorare i temi della conoscenza e dell'apprendimento, della contemplazione e dell'intimità da diverse angolazioni: dagli inizi dell'artista e dalle prime opere nel contesto di tali temi, attraverso la crescente popolarità ad Amsterdam negli anni '30 del XVII secolo, fino alle opere rilevanti di allievi e contemporanei e alla comprensione moderna delle opere di Rembrandt. L’esposizione presenterà una serie di opere di altissima qualità ricevute in prestito non solo dai principali musei e gallerie del mondo, come il Metropolitan Museum of Art di New York, il Koninklijk Museum voor Schone Kunsten di Anversa, la National Gallery di Londra e l'Albertina di Vienna, ma anche da privati.

I re del sole

L’esposizione I re del sole, che si può visitare nell'edificio storico del Museo Nazionale fino al 7 febbraio 2021, è un progetto eccezionale che documenta le più grandi scoperte archeologiche degli egittologi cechi ad Abusir, in Egitto. Ai visitatori verranno presentati reperti rari dati in prestito da musei di fama internazionale: il Museo Egizio del Cairo, il Grande Museo Egizio di Giza e vari musei tedeschi. Saranno inoltre esposti gli oggetti che il Museo Nazionale ha acquisito come quota ceca dei ritrovamenti della spedizione dell'Università Carolina di Praga ad Abusir. Saranno esposti i tesori del periodo che va dal III al I millennio a.C., come l'unica statua del sovrano Neferefra, uno dei quattro faraoni sepolti ad Abusir, e una vasta collezione di statue ritrovate nelle tombe della principessa Sheretnebty e dello scriba Nefer. Perché l’esposizione si chiama "I re del sole"? Visitando l’esposizione, scoprirete la risposta a questa domanda. Consigliamo vivamente la visita non solo agli amanti dell'egittologia!

iMucha e Alfons Mucha e Pasta Oner: Elusive Fusion

Se amate lo stile Liberty e l'arte di Alfons Mucha, vi consigliamo vivamente di visitare Praga nel mese di settembre. È infatti possibile visitare due esposizioni interessanti che ruotano attorno a questo maestro dello stile Liberty. La prima è l’esposizione Elusive Fusion al Museo Kampa, che chiuderà i battenti il ​​25 ottobre. Questa esposizione presenta in modo armonioso due artisti: Alfons Mucha, appunto, e il grafico e artista di strada contemporaneo Pasta Oner. La seconda esposizione è iMucha, nella Casa Municipale. Il nome stesso dell’esposizione rivela ciò che la rende unica. In anteprima mondiale, i visitatori potranno ammirare, ad esempio, famose locandine digitalizzate e "dinamiche". Grazie al dinamismo digitale altamente professionale delle locandine di Mucha, vi ritroverete, in anteprima mondiale, di fronte a modelle animate o sarete rapiti dalle scene dell'Epopea slava o persino dallo stesso Alfons Mucha. Questa esposizione si può visitare fino al 31 dicembre 2020.

Centenario del teatro " Il Regno delle marionette "

Quest'anno si celebra il centenario della fondazione del teatro Il Regno delle marionette, che oggi si trova nella Città Vecchia, in via Žatecká. In occasione di tale anniversario, il Museo della Città di Praga allestirà un’esposizione (visitabile fino al 31 gennaio 2021) nell'edificio U Zlatého prstenu (All'Anello d'oro), vicino a piazza della Città Vecchia, che presenta marionette storiche eccezionali, oggetti di scena, esempi di decorazioni e costumi. Anche le marionette hanno il loro guardaroba! L’esposizione ricorda anche il lavoro di chi dà vita alle marionette. Venite ad espandere la vostra cultura e a scoprire che le marionette non sono solo destinate agli spettacoli teatrali per bambini. Sapevate, ad esempio, che la tradizione popolare ceca delle marionette è iscritta nella Lista del patrimonio culturale dell'UNESCO? La Repubblica Ceca è una vera e propria "superpotenza delle marionette"!

Mikuláš Medek –Nudo tra le spine

Il pittore Mikuláš Medek è stato uno dei più importanti rappresentanti dell'arte postbellica ceca, ossia della seconda metà del XX secolo. La Galleria Nazionale ha deciso di presentarlo in un’esposizione collettiva che sarà possibile visitare che dall'11 settembre al 10 gennaio 2021 al Monastero di Sant'Agnese di Boemia, nella Scuola di equitazione dei Wallenstein, e, in parte, anche al Palazzo delle fiere. Lo scopo dell’esposizione è presentare Mikuláš Medek come artista internazionale e come uomo che, con il suo modus vivendi e le sue opinioni, ha influenzato molti importanti artisti della sua generazione. L’esposizione dovrebbe essere una delle più complete, tenendo conto della quantità di dipinti realizzati da Medek, e allo stesso tempo presentare opere che normalmente non vengono esposte alle mostre.

Buddha da vicino

Dal 6 novembre al 7 marzo 2021, la Galleria Nazionale di Praga e il Museo Rietberg di Zurigo presenteranno i capolavori dell'arte buddista delle proprie collezioni. La storia dell'arte buddista sin dalle origini sarà presentata per la prima volta in Repubblica Ceca all’esposizione Buddha da vicino. Le opere, create nel periodo che va dal II-III al XX secolo, includono le più importanti sculture, dipinti e altre opere d'arte buddista provenienti dalle collezioni di entrambe le istituzioni. Attraverso le opere d'arte ed elementi audiovisivi e interattivi, l’esposizione presenterà ai visitatori diversi capitoli tematici dell'arte buddista, illustrando le origini e la diffusione del buddismo nelle culture asiatiche. L’esposizione sarà ospitata al Palazzo Kinský, in piazza della Città Vecchia.

Adolf Loos

Il progetto principale del Museo della Città di Praga a cavallo tra il 2020 e il 2021 è l’esposizione Adolf Loos cittadino del mondo, che il museo sta preparando in collaborazione con il Museo Tecnico Nazionale. Sarà accessibile al pubblico da dicembre 2020 ad agosto 2021 e sottolineerà che le opere di Loos non si trovano solo in Repubblica Ceca, ma anche altrove in Europa. Nell'ambito dell’esposizione, il Museo Tecnico Nazionale prevede di costruire la cosiddetta ultima casa di Adolf Loos. Si tratta di un edificio di legno progettato da Loos per Milada Müller su richiesta del padre, František Müller. Tuttavia, se venite a Praga prima, visitate l’esposizione chiamata Adolf Loos. La ripetizione del genio, allestita nella galleria del Centro studi e documentazione Norbertov (fino al 31 gennaio 2021). L’esposizione è dedicata al retaggio architettonico di Adolf Loos, che consiste in un meraviglioso gioco con lo spazio, i materiali, gli arredi e la luce. In alternativa, potete visitare la villa di Müller a Střešovice.