L’eredità terapeutica di Vincent Priessnitz

L’eredità terapeutica di Vincent Priessnitz

Le terme morave di Jeseník detengono il primato di primo istituto di idroterapia al mondo.

HomeNovitàL’eredità terapeutica di Vincent Priessnitz
I soggiorni terapeutico-rilassanti nelle terme ceche costituscono una delle opzioni più popolari per godersi appieno la bellezza dell’autunno nella quiete della natura. Tra le località più ricercate in questo senso troviamo le Terme Jeseník, che sono indissolubilmente legate alla figura di Vincent Priessnitz. Il 4 ottobre saranno esattamente 215 anni dalla nascita di questo pioniere della medicina naturale, sul cui esempio sono nate decine di centri di idroterapia in tutta Europa.

Il fascino della storia di Priessnitz consiste nel fatto di aver provato letteralmente sul proprio corpo gli effetti benefici dell’idroterapia. Con il suo aiuto era riuscito a guarire da alcuni gravi infortuni occorsigli durante i lavori agricoli. Mentre i guaritori lo avevano dato per perso e gli avevano pronosticato una vita da paralizzato, Priessnitz si era applicato fasciature e impacchi freddi ed era guarito. Il soggiorno all’aria fresca e l’utilizzo di acqua di sorgente diventarono i fondamenti del suo successivo, efficace trattamento dei pazienti. All’inizio li riceveva nella sua casa natale, ristrutturata e provvista di mastelli di legno, fondando così il primo centro di idroterapia al mondo, ma con il progredire in senso geometrico del numero di pazienti non si era naturalmente fermato ai mastelli di legno e Gräfenberk (l’odierna Jeseník), distante circa 100 km da Olomouc, città oggi iscritta nell’elenco UNESCO, era diventata un rinomato centro termale, dove andava a curarsi l’élite della monarchia austro-ungarica del tempo.

Il Parco Termale (Balneopark) come omaggio al fondatore delle terme

Alle terme di Jeseník, con alcune decine di sorgenti negli immediati dintorni, la gente si reca ancor oggi in gran numero. Le terme ricordano con orgoglio l’eredità di Vincent Priessnitz non solo con il loro nome. Un grande omaggio al loro fondatore è rappresentato dal parco termale ultimato alcuni anni fa, una rarità che non ha eguali in Europa. Per la sua concezione si riallaccia ai tradizionali metodi idroterapeutici di Priessnitz e sviluppa la sua famosa filosofia di cura a base di acqua, sole e moto.

Il Parco Termale è costruito in una zona naturale attraversata da una sorgente curativa ed è concepito come un percorso attraverso un «giardino acqueo» con singole fermate costituite da vari bagni agli arti superiori o inferiori, da camminate sui ciottoli, da doccie con acqua fredda di sorgente o da terrazze per il riposo e l’esercizio fisico. Tutti questi trattamenti hanno un effetto benefico per quanto riguarda l’abbassamento della pressione arteriosa troppo alta, il rafforzamento del sistema immunitario, la scomparsa di manifestazioni allergiche oppure la cura del mal di testa.

Aria fresca e varietà di passeggiate

Le terme di Priessnitz sono famose anche per il loro microclima: da misurazioni regolari risulta che hanno l’aria più pulita di tutta la Repubblica Ceca e sembrano quindi fatte apposta per le passeggiate con vista sul panorama del gruppo montuoso Hrubý Jeseník. La collina della sorgente (Studniční vrch), sulle cui pendici si trovano le terme, è percorsa da una rete di sentieri che vanno dalle salite più leggere a quelle più impegnative e che gli ospiti delle terme percorrono volentieri muniti di bastoni da escursionismo. Qui la camminata nordica o nordic walking, i cui effetti salutari sono indubbi, è molto popolare e viene perciò inclusa spesso nel programma dei trattamenti curativi.

Un’idea eccellente per una passeggiata è il percorso naturalistico di sette chilometri che passa accanto alle sorgenti curative termali e che per mezzo di pannelli informativi presso le singole fermate racconta la storia di Jeseník e delle terme, non tralasciando, naturalmente, nemmeno i capitoli importanti della vita straordinaria di Vincent Priessnitz.