Le mostre del 2020 in Repubblica Ceca

Le mostre del 2020 in Repubblica Ceca

Amanti dell'arte, drizzate le orecchie! Ecco un elenco delle migliori mostre di quest'anno.

HomeNovitàLe mostre del 2020 in Repubblica Ceca
Mostre, gallerie, musei. Arte e conoscenza. Potete trovare tutto ciò viaggiando per la Repubblica Ceca. Il 2020 sarà caratterizzato da esposizioni retrospettive, da Rembrandt a Comenio. La maggior parte delle esposizioni principali avrà luogo a Praga, ma varrà la pena di visitare anche le altre, che saranno a Brno e Plzeň. Lasciatevi trasportare e godetevi opere d'arte interessanti e di valore.

La Galleria Nazionale di Praga

Per il 2020, la Galleria Nazionale di Praga ha preparato tantissime esposizioni per tutti i gusti. Nell'anno in cui la Galleria Nazionale celebra il 224° anniversario, la stagione delle mostre avrà inizio all'inizio di marzo con la tradizionale Grand Opening del Palazzo delle fiere. Sarà inaugurata la retrospettiva più completa di sempre della carriera sessantennale dello scultore Kurt Gebauer (6/3 – 2/8). Sullo sfondo delle demolizioni sempre più frequenti, verrà presentata un’esposizione sul brutalismo nell'architettura praghese dagli anni '60 agli anni '80 (6/3 – 6/9). Saranno esposti i progetti originali insieme a collage, fotografie, modelli e frammenti di edifici che non esistono più con mobili d'epoca e sculture artistiche. Un altro progetto della Galleria Nazionale, l’esposizione Sen ve snu (Il sogno in un sogno): Edgar Allan Poe (6/3 – 30/8), sarà dedicato al fenomeno dell'orrore, della paura e ai riflessi dei ricchi scritti di Edgar Allan Poe nelle opere di František Kupka, Josef Váchal, Alfred Kubín e altri artisti.

In aprile, la Galleria Nazionale inaugurerà al Palazzo Kinský, in piazza della Città Vecchia, un progetto cardine dell'arte antica intitolato Rembrandt: Portrét člověka (Rembrandt: ritratto di un uomo, 17/4 – 30/8), per celebrare il 350° anniversario della morte del pittore. Oltre al celebre "Studioso nello studio", l’esposizione presenterà una serie di opere di alta qualità provenienti da importanti musei di tutto il mondo, come il New York Metropolitan Museum, la National Gallery di Londra e l'Albertina di Vienna, e anche da collezioni private. A giugno, la Collezione di arte antica della Galleria Nazionale inaugurerà la seconda parte dell’esposizione della collezione "Antichi maestri" presso il Palazzo Sternberg.

La Galleria Nazionale sta inoltre preparando un vasto progetto per ricordare Mikuláš Medek, una delle personalità più importanti dell'arte ceca postbellica. La parte principale dell’esposizione sarà allestita nella Scuderia di Wallenstein (22/5 – 22/11), a cui si aggiungeranno il Monastero di Sant'Agnese, che presenterà le opere di Medek con tema sacrale, e il Palazzo delle fiere.

L'anno delle esposizioni della Galleria Nazionale culminerà quindi con l'inaugurazione di un altro importante progetto: la mostra Buddha zblízka (Buddha da vicino), che sarà ospitata al Palazzo Kinský (6/11 – 7/3/2021). Per la prima volta in assoluto, i capolavori dell'arte buddista saranno presentati in collaborazione con il Museo Rietberg di Zurigo.

Un'altra grande attrazione sarà l’esposizione di fotografie della pittrice messicana Frida Kahlo: centinaia di immagini note e meno note potranno essere ammirate nell'edificio "U Kamenného zvonu" (Alla campana di pietra), in piazza della Città Vecchia (2/12 – 11/4/2021). Questa esposizione, tuttavia, verrà organizzata dalla Galleria della Città di Praga.

Le esposizioni al Castello di Praga

Gli amanti dell'arte non dovrebbero trascurare neanche il Castello di Praga. Anche qui si organizzano eventi ed esposizioni molto interessanti. Le Scuderie imperiali del Castello di Praga ospiteranno l’esposizione "Motivy Pražského hradu na mincích, bankovkách a medailích" (Motivi del castello di Praga su monete, banconote e medaglie, 9/10 – 9/1/2021). I singoli motivi saranno opportunamente integrati con originali, riproduzioni o fotografie degli elementi raffigurati, in modo che il visitatore abbia l'opportunità di confrontare la raffigurazione del castello su una moneta, una banconota o una medaglia con il rispettivo modello.

Tuttavia, l'attrazione più grande del 2020 arriverà alla fine dell'anno. Nella Scuola di equitazione del Castello di Praga sarà allestita un’esposizione dedicata a Giovanni Amos Comenio, filosofo, studioso e intellettuale ceco della prima età moderna. L'obiettivo principale dell’esposizione sarà farci conoscere la sua vita, il contesto dell’epoca, le opere e l'importanza internazionale attraverso le arti figurative e i documenti d'epoca. Molti reperti saranno esposti per la prima volta in assoluto.

Esposizioni fuori Praga

Anche se le vostre destinazioni si trovano fuori Praga, potrete comunque visitare esposizioni interessanti durante il 2020. Che cosa offrirà quest'anno Brno, la città più grande della Moravia meridionale? Ad esempio, l’esposizione "České korunovační klenoty na dosah" (I gioielli della corona boema a portata di mano) nella Residenza estiva dei Mitrovský. Questa esposizione innovativa, con una replica di ottima fattura del più prezioso tesoro boemo (i gioielli della corona), presenterà anche repliche di uno scettro e un globo medievali, oltre a una spada per l'incoronazione. Il concetto generale dell’esposizione è dedicato al destino di 22 monarchi incoronati. Gli amanti della moda potranno visitare l’esposizione "Jako růže. Móda zrcadlem doby" (Come una rosa. La moda riflette il tempo), che viene ospitata al Palazzo Dietrichstein (24/1 – 23/8). L’esposizione presenta abiti costosi realizzati con materiali preziosi della fine del XIX e dell'inizio del XX secolo, abiti del primo decennio del XX secolo, sobri completi variabili della prima guerra mondiale e abiti a vita bassa tipici degli anni '20 del XX secolo.

Per tutta l'estate, al Museo tecnico di Brno sarà possibile visitare la Biennale Internazionale del design studentesco Design.s 2020 (23/6 – 27/9). La più grande attrazione dello Spielberg di Brno sarà sicuramente l’esposizione Evropan Adolf Loos (Adolf Loos l'europeo) (3/6 – 31/12). Per le opere dell'artista nato a Brno, di cui a dicembre si celebrerà il 150° anniversario della nascita, era tipico il cosiddetto "Raumplan", un principio specifico di disposizione degli spazi interni di un edificio. Tale principio può essere ammirato, ad esempio, nella Villa Müller nel quartiere praghese di Střešovice.

L’esposizione "Nad slunce krásnější" (Più bella del sole, 27/11 – 28/3), che sarà allestita nella sala espositiva "Masné krámy" di Plzeň, nella Boemia occidentale, sarà di tutt'altro genere. L’esposizione è dedicata a bellissime opere raffiguranti la Madonna, tra cui la Madonna di Plzeň, l'opera d'arte più preziosa dal punto di vista artistico e da secoli la più venerata della Boemia occidentale. Questa statua di marna della prima metà degli anni '80 del XIV secolo adorna ancora oggi l'altare della Cattedrale di San Bartolomeo nel centro della città.