Il fascino dell’inverno ceco

Il fascino dell’inverno ceco

Vi consiglieremo come godervi al massimo l’inverno in Repubblica Ceca!

L’inverno è soprattutto il periodo dell’anno in cui in Repubblica Ceca si organizzano balli e feste danzanti e in cui avete l’occasione unica di vedere antiche danze folcloristiche in tutto il loro splendore.

La magia della Praga invernale: raffinatezza, eleganza e stile

Il Ballo dell’Opera del 7.2 rende omaggio all’arte di vivere. Lo slogan di quest’anno è infatti «Savoir vivre». Gli ospiti possono aspettarsi di trascorrere la serata proprio nell’atmosfera delle più celebri opere musicali e lo scenario di questa notte danzante in vari atti li trasporterà nel mondo del lusso francese. Per i francesi il concetto di savoir vivre non significa semplicemente godersi la vita al massimo. Il vero valore e il vero significato è «fare una bella vita, imparare, scegliere il meglio e in ogni situazione restare eleganti e fedeli alle buone maniere» E così vuole essere anche il Ballo dell’Opera.

Il Ballo dell’Opera non sarà l’unico evento mondiale ad avere luogo a Praga in febbraio. Uno spettacolo grandioso è anche quello promesso dall’ormai tradizionale festival Bohemian Carnevale, che si riallaccia alle storiche celebrazioni allegoriche del carnevale che avevano luogo in Boemia fin dal medioevo. Il Carnevale è una colorata rassegna di capacità straordinarie, di gusti raffinati e di abbagliante creatività. Quest’anno i praghesi e gli ospiti del Carnevale potranno divertirsi dal 6 al 17 febbraio 2015. Si potrà assistere ai festeggiamenti del Carnevale sia all’aperto nei luoghi pubblici che sia nei palazzi e nei musei, o anche nei ristoranti e negli alberghi. Il Carnevale culminerà con un grande ballo in maschera barocco.

Cucina invernale d’alta classe

Le lunghe sere d’inverno sembrano fatte apposta per i più vari eventi gastronomici serali. In gennaio e in febbraio i migliori ristoranti parteciperanno ormai tradizionalmente al Grand Restaurant Festival, che vi permetterà, dietro acquisto di un vouche, di godervi una raffinata degustazione di varie portate in ristoranti diretti da chef di gran classe sia a Praga che in altri luoghi della Repubblica Ceca. Quest’anno il Grand Restaurant Festival si svolgerà dal 15.1 al 28.2.

Nel vortice del carnevale contadino

Il cristianesimo aveva abilmente inserito nel calendario liturgico le celebrazioni originariamente pagane del carnevale e aveva limitato alla Pasqua la loro durata. Periodo dell’ammazzatura del maiale e attesa della primavera, ultima occasione per mangiare a sazietà prima del digiuno di quaranta giorni che inizia 40 giorni prima di Pasqua. Tutti i rituali, i cortei, i canti, i giochi e le canzoni, tutto mirava a un unico scopo: propiziarsi un buon raccolto, in modo che anche l’anno successivo ci si potesse scatenare allegramente e spensieratamente.

Incontrerete il carnevale per esempio a Český Krumlov. Qui la rinnovata tradizione popolare del carnevale affollerà il centro della città già per l’ottava volta. La parata di maschere accompagnate da giocolieri, attori di strada e musicisti qui è molto barocca, opulenta e notevole dal punto di vista artistico. Lo scenario rinascimentale di Český Krumlov, città iscritta nella lista dei monumenti UNESCO, naturalmente aggiunge un particolare splendore a tutta la manifestazione. Ma il carnevale si festeggia anche in Moravia meridionale. In vista del bacino della diga di Nové Mlýny, all’ombra della Pálava, a Hustopeče, il carnevale si accompagna fedelmente all’onesta ammazzatura del maiale alla morava. Qui le maschere nascono ormai dalla libera fantasia e alle citazioni attuali non si pongono limiti. In Repubblica Ceca potrete familiarizzarvi con il carnevale soprattutto nel museo all’aperto di Veselý Kopec, dove i festeggiamenti usciranno nelle strade già il 31.1 e a Vortová, dove il carnevale, che è iscritto come monumento del patrimonio immateriale UNESCO, vi aspetta il 14.2.