Scoprite i quattordici monumenti cechi dell’UNESCO!

Scoprite i quattordici monumenti cechi dell’UNESCO!

La Repubblica Ceca vanta ora 14 monumenti inclusi nel patrimonio mondiale dell'UNESCO. I due nuovi beni culturali inclusi sono la scuderia nazionale di Kladruby nad Labem e la regione mineraria dei Monti Metalliferi.

HomeNovitàScoprite i quattordici monumenti cechi dell’UNESCO!
La Repubblica Ceca vanta numerosi monumenti e alcuni di essi sono così importanti da essere stati iscritti nella Lista del patrimonio mondiale dell'UNESCO. Attualmente, in questa lista si trovano 14 monumenti: i centri storici di Český Krumlov, Telč, Praga e Kutná Hora con la cattedrale di Santa Barbara e la cattedrale dell'Assunzione della Vergine Maria a Sedlec, il santuario di San Giovanni Nepomuceno a Žďár nad Sázavou, il Complesso di Lednice-Valtice, la riserva rurale di Holašovice, i giardini ed il castello di Kroměříž, la colonna della Santissima Trinità ad Olomouc, Villa Tugendhat a Brno, il quartiere ebraico e la basilica di San Procopio a Třebíč, il castello di Litomyšl e ora anche la scuderia nazionale di Kladruby nad Labem e la regione mineraria di Erzgebirge/Monti Metalliferi.

Scuderia nazionale di Kladruby nad Labem

La regione per l'allevamento e l'addestramento di cavalli da carrozza cerimoniali di Kladruby nad Labem, nella Boemia orientale, non lontano da Pardubice, rappresenta un monumento unico da secoli adattato all'allevamento e all'addestramento dei Kladruber. La scuderia di Kladruby è allo stesso tempo una delle più antiche scuderie in Europa, dove i cavalli vengono allevati da circa 500 anni. Ancora oggi, i Kladruber bianchi svolgono il loro ruolo cerimoniale originario alle corti reali di Svezia e Danimarca, dove vengono usati come cavalli da carrozza. Pertanto, il 6/7/2019, la scuderia nazionale di Kladruby nad Labem, assieme alla straordinaria regione e ai pascoli dei dintorni, è stata inclusa nella Lista UNESCO.

La scuderia è stata ristrutturata e può essere ammirata grazie a diverse visite guidate sia del castello che degli edifici nelle vicinanze. Inoltre, la scuderia organizza ogni anno numerosi eventi festivi per il pubblico in cui è possibile ammirare i Kladruber in azione. I più importanti includono la Coppa di Rodolfo (Rudolfův pohár), che si tiene ad aprile e prevede gare internazionali di cavalli da tiro, la Giornata del Kladruber (Den starokladrubského koně), che si svolge a maggio, il divertente pomeriggio in famiglia intitolato Kladruby alla rovescia (Kladruby naruby), previsto per settembre, e la Corsa di Hubert (Hubertova jízda), a ottobre.

La regione mineraria dei Monti Metalliferi

L'estrazione storica di metalli preziosi e comuni ha definito lo sviluppo generale degli insediamenti sui Monti Metalliferi, nella Boemia settentrionale, influenzando la vita su entrambi i lati del confine ceco-tedesco. Monumenti tecnici, aree urbane e un patrimonio di beni immateriali hanno creato nel corso dei secoli un paesaggio culturale unico che, dal 6/7/2019, è iscritto nella Lista del patrimonio mondiale dell'UNESCO. Questa importante regione mineraria comprende un totale di 22 località, di cui 5 si trovano in Repubblica Ceca e 17 in Sassonia, in Germania. Il carattere della regione culturale mineraria dei Monti Metalliferi si è formato ininterrottamente durante l'estrazione e la lavorazione di argento, stagno, cobalto, rame, ferro e, per ultimo, di uranio, per un periodo di oltre ottocento anni, dal XII secolo alla fine del XX secolo.

La regione comprende un numero enorme di monumenti, come apparecchiature minerarie terrestri e sotterranee, complessi metallurgici e altri resti storici di attività minerarie. Indiscutibile è anche l'importanza globale avuta dai Monti Metalliferi nello sviluppo di legislazioni, amministrazioni e scuole nel settore minerario e in quello dei sistemi monetari. Ciò è dimostrato anche dalla storia del tallero di Jáchymov, che per 300 anni è stato usato come valuta europea e che ha dato il nome anche al dollaro statunitense. Nella regione mineraria dei Monti Metalliferi sono sorte numerose invenzioni e innovazioni importanti nel settore minerario e metallurgico, che, soprattutto dal XVI secolo, si sono diffuse in tutta Europa e in altre parti del mondo.