"Charlatan", un film ceco che ambisce al Premio Oscar

"Charlatan", un film ceco che ambisce al Premio Oscar

Home"Charlatan", un film ceco che ambisce al Premio Oscar
Negli ultimi mesi, il dramma biografico "Charlatan" della prominente regista polacca Agnieszka Holland sta trovando grande eco in Repubblica Ceca. La storia di un controverso guaritore popolare narrata nel film è stata inclusa nell'elenco ristretto delle pellicole nominate all'Oscar dell'Academy of Motion Picture Arts and Sciences, trovandosi così tra i primi 15 film internazionali.
Il famoso attore ceco Ivan Trojan e il suo promettente figlio Josef si alternano nel ruolo del protagonista in questo film ceco ispirato alla vera vita del guaritore Jan Mikolášek.
Nel corso di diversi decenni, migliaia di persone appartenenti a tutti i ceti sociali, comprese le figure più importanti della vita politica e culturale, si rivolsero a Mikolášek per chiedere aiuto. Mikolášek era un uomo senza istruzione medica specialistica, ma con il talento insolito e innato di diagnosticare e trattare con le erbe malattie che i medici spesso non riuscivano a curare.

Aiutò anche Bormann e Zápotocký

Questo controverso guaritore, tuttavia, non era per niente un altruista né un bonaccione superficiale. Ad esempio, nel corso degli anni, curò anche il nazista Bormann e il leader comunista Zápotocký. Lottava con i propri demoni. Inoltre, col tempo, dovette sempre più affrontare il potere e il dispotismo dei politici. Prima furono i nazisti, poi, negli anni ’50, i comunisti.
"La parte più forte del film è il luogo in cui il protagonista svolge il suo lavoro, essenzialmente delle "fabbriche della salute organizzate" dove diversi pazienti, che stringono in mano le provette delle proprie urine, attendono pazientemente che Mikolášek agiti il liquido, lo guardi, esprima il suo verdetto e determini la terapia. Tra un campione e l'altro, si alternano momenti divertenti, tragici e curiosi…", scrive la nota esperta cinematografica ceca Mirka Spáčilová.



"Charlatan" non fornisce istruzioni e risposte chiare. Al contrario, più si immerge nella palude nera della storia bellica e comunista, più questioni solleva. E, alla fine, è solo lo spettatore a decidere come interpretare Mikolášek e il suo talento "miracoloso".
Il film è stato girato in Repubblica Ceca, ad esempio nella interessante città di Sušice, nella Boemia occidentale, e nei suoi splendidi dintorni, tra cui la cittadina di Hartmanice, a Jaroměř, nel nord-est del paese, vicino al confine polacco e, naturalmente, anche a Praga.