Nobiltà e stile dei primi anni del XX secolo: quattro alberghi di architetti famosi

Nobiltà e stile dei primi anni del XX secolo: quattro alberghi di architetti famosi

Passate la notte in un abbraccio di stile e di arte.

HomeNovitàNobiltà e stile dei primi anni del XX secolo: quattro alberghi di architetti famosi
Architetti famosi hanno lasciato le loro tracce per tutta la Repubblica Ceca anche sotto forma di alberghi, ville e pensioni. Conoscete nomi quali Dušan Jurkovič, Leopold Bauer o Jan Kotěra? Venite a pernottare in uno dei luoghi iconici che attirano gli ospiti per i nomi celebri dei loro creatori!

Luhačovice e la Casa Jurkovič

A imprimere alle Terme Luhačovice la loro fisonomia sono stati all’inizio del XX secolo l’architetto Dušan Jurkovič e i suoi edifici, influenzati dal Liberty e dall’arte popolare della Valacchia morava e della regione di Kysuce, in Slovacchia. La sua opera più bella a Luhačovice è la Casa Jurkovič del 1902, un albergo nel cuore del centro termale, proprio presso il Colonnato delle terme. Non si tratta di un edificio costruito ex-novo quanto piuttosto della ricostruzione della cosiddetta casa di Giovanni del XVIII secolo, con cui Jurkovič ha unito i due preesistenti edifici in un tutt’unico, aggiungendovi un ulteriore piano e la mansarda. Tipici della Casa Jurkovič sono i colori vivaci e lo stile lussuoso di moda a quell’epoca nonché, in seguito alla completa ristrutturazione, i comfort di cui un moderno centro termale non può fare a meno: ci sono la piscina, la sauna e il ristorante per gli ospiti.  Un invito a prendere alloggio giunge anche dalle altre case termali che portano la firma di Jurkovič: il villino Chaloupka, il confortevole hotel termale Jestřabí e le ville Valaška e Vlastimila. Jurkovič è anche l’autore del padiglione da musica, dell’Istituto Idroterapeutico e delle Terme del sole.

Jeseník e il sanatorio Priessnitz

Di pochi anni successiva è la costruzione del sanatorio Priessnitz, alle terme Jeseník , opera dell’architetto Leopold Bauer. L’edificio, visibile da lontano, sorge in cima alla collina delle terme e con le sue balconate ad arco ricorda il loggiato di un castello. Il salone d’ingresso è decorato da un colonnato a da una imponente scala a chiocciola, all’interno ci sono ricchi stucchi, quadri e molte foto d’epoca. La reputazione unica delle terme locali e il clima di Jeseník sono sottolineati da spaziosi balconi che invitano a stare all’aria aperta e anche da una piccola torretta che funge da belvedere.  Il sanatorio è l’edificio di Bauer più grande, ma in quanto a notorietà viene superato da altri progetti, in particolare dalla villa Reissig a Brno o dai grandi magazzini Breda & Weinstein a Opava.

Ratboř e l’Hotel Chateau Kotěra

Quasi nello stesso periodo in cui Leopold Bauer era attivo a Jeseník, quindi negli anni 1911–1913, Jan Kotěra aveva costruito vicino a Kolín  “l’ultimo castello in Boemia”. Si trattava in realtà della villa della famiglia Mandelík, che offriva i lussuosi comfort di un’abitazione moderna e al tempo stesso ricordava una residenza nobiliare d’altri tempi. Qualche tempo fa la villa si è trasformata nel neoclassico Hotel Chateau Kotěra. Degli arredi originali non è rimasto molto, ma l’atmosfera dei tempi andati è evocata da una collezione di mobili di design di Jan Kotěra, Josef Gočár e altri architetti e artisti dell’inizio del XX secolo. Un luogo ideale per chi ama l’atmosfera dei primi anni del XX secolo, e studiata fin nei minimi dettagli!

Kokořínsko e il Rezidence Liběchov

A un piccolo castello assomiglia anche il Rezidence Liběchov, albergo in stile Liberty a meno di dieci chilometri da Mělník e poco distante dal castello di Kokořín. La villa è stata fatta costruire intorno al 1920 dall’industriale praghese Moučka come residenza estiva per la moglie, il progetto è dell’architetto Josef Lauerman. Oggi funziona come hotel di lusso con servizi di wellness, ma lo stile Liberty riveste comunque il ruolo principale tanto all’esterno che all’interno dell’edificio. La sistemazione offre una scelta di dodici camere originali, ognuna di un colore diverso ma tutte con una terrazza più o meno ampia e con una splendida vista sulle Alture Centrali Boeme, e alcune addirittura con accesso diretto al giardino.