5 consigli per le gite autunnali

5 consigli per le gite autunnali

Sapete dove andare visto che l'estate è finita?

Home5 consigli per le gite autunnali
L'autunno nella Repubblica Ceca colora la natura vestendola con un abito variopinto e porta mattine fredde e nebbiose. Ma non lasciate che il freddo autunnale vi dissuada dalle vostre gite! Al contrario, il tempo autunnale conferisce a molti luoghi la giusta atmosfera malinconica. Vi consigliamo alcuni luoghi che vi piaceranno sicuramente in questo periodo dell'anno.

Parco di Průhonice

A pochi chilometri da Praga potete trovare una natura quasi da favola. È uno dei più grandi parchi paesaggistici naturali dell'Europa centrale con una superficie di circa 240 ettari. In autunno, quando il sole si fa strada lentamente nella nebbia pesante, il parco è il luogo ideale per il relax e una passeggiata romantica. Il parco fu fondato nel 1885 dal conte Arnošt Emanuel Silva-Tarouca, il proprietario del castello di Průhonice, e oltre a una foresta con alberi esotici, troverete anche prati e una grande area alpina costruita sulle rocce sopra il fiume Botič. Potete vagare nel parco per tutto il giorno, in quanto sono presenti ben 40 km di sentieri allestiti. Oltre al suo significato storico, il parco è anche prezioso dal punto di vista dendrologico, ospitando una collezione di alberi endemici ed esotici (circa 1600 specie).

Sentiero "Svatojánské proudy" (Torrenti di San Giovanni)

Il sentiero didattico "Svatojánské proudy" (Torrenti di San Giovanni) attraversa la romantica e profonda valle rocciosa della Moldava, un tratto dei vecchi torrenti di San Giovanni, ora sommersi dalla diga di Štěchovice a sud di Praga. In passato, la Moldava era utilizzata da zattere e navi da carico che portavano il legname dalla Selva Boema a Praga. E proprio dove c'erano i torrenti di San Giovanni si trovava un tratto del fiume che terrorizzava le navi. Le rapide rendevano la vita molto difficile alle imbarcazioni e mettevano in pericolo il trasporto del carico. Nel 1889 fu costruito il primo sentiero turistico sopra il fiume e le sue rapide, nel territorio dell'attuale Repubblica Ceca, che si può percorrere ancora oggi. Il sentiero, lungo circa 10 km, inizia a Štěchovice e finisce a Nové Třebenice, dove si può salire su un battello a vapore e tornare a Štěchovice o prendere un autobus per Praga. Il sentiero attraversa un terreno difficile, in parte su un pendio ripido, ed è destinato solo agli escursionisti. I bambini piccoli o i ciclisti non dovrebbero accedervi. Gli stretti sentieri nel canyon sopra il fiume sono pieni di vedute romantiche, ma non sono adatti agli escursionisti meno in forma.

La Moravia meridionale e le cantine aperte

Se chiedeste ai cechi dove andrebbero volentieri in autunno per godersi un fine settimana prolungato, molti di loro risponderebbero "in Moravia meridionale". È la regione più calda e soleggiata di tutta la Repubblica Ceca ed è anche un luogo in cui (soprattutto in autunno, durante la vendemmia) il vino scorre a fiumi! Quest'anno è un po' tutto diverso a causa della pandemia di coronavirus, ma si possono comunque visitare le cantine aperte. Durante il mese di novembre, i viticoltori saranno felici di mostrarvi le cantine e di farvi assaggiare il vino, ad esempio sotto le pittoresche colline di Pálava a Horní e Dolní Věstonice (20 novembre) e a Pavlov (27 novembre). A Velké Pavlovice, le "Cantine aperte di San Martino" avranno luogo il 13 novembre e nell'area di Hustopeče il 6-7 novembre. La Moravia meridionale, tuttavia, ha tanto altro da offrire oltre al vino. Non mancate di visitare, ad esempio, il gioiello neogotico della Moravia, il castello di Lednice, e la vicina Valtice.

Le terme della Boemia occidentale e i Monti Metalliferi

L'autunno è una stagione in cui le giornate possono essere piovose e fredde, quindi è meglio trascorrerle in un posto caldo, alle terme o in un centro benessere. Quest'opportunità è offerta dalla Boemia occidentale, una regione nota da secoli per le sue sorgenti calde, le terme e i trattamenti curativi che non solo fanno bene al corpo, ma anche all'anima. Quali terme visitare? Provate Karlovy Vary, Mariánské Lázně, Jáchymov o Františkovy Lázněv. Ovunque potete gustare acqua minerale e cialde termali, ma solo a Karlovy Vary è possibile vedere un vero e proprio geyser di acqua minerale calda chiamato "Vřídlo", che viene spruzzato fino a 12 metri di altezza. A Mariánské Lázně potete ammirare il bellissimo colonnato neobarocco in ghisa della fine del XIX secolo. A Františkovy Lázně potete toccare la statua portafortuna del bambino col pesce. A Jáchymov, dove oltre cento anni fa sorsero le prime terme al radon del mondo, potete fare una passeggiata lungo il sentiero didattico del radon e provare gli effetti benefici di quest'acqua. Le terme si trovano ai piedi dei Monti Metalliferi che, se il meteo lo consente, offrono centinaia di chilometri di sentieri per escursioni a piedi e in bicicletta.

Pustevny sui monti Beskydy

L'autunno è perfetto per le passeggiate sui monti Beskydy in Moravia. Uno dei poli d'attrazione dei monti Beskydy è Pustevny. Offre diversi sentieri escursionistici interessanti adatti ad ogni fascia d'età. Un vantaggio per le famiglie con bambini o gli anziani è la seggiovia che porta da Trojanovice a Pustevny. Il percorso facile e piacevole di quattro chilometri da Pustevny alla cima del monte Radhošt' è quasi interamente asfaltato e quindi adatto a genitori con passeggini e ciclisti. Il percorso passa davanti alla statua del dio pagano Radegast e porta in cima al massiccio di Radhošť. Perché c'è la statua di un dio slavo qui? Secondo la leggenda, i missionari cristiani Cirillo e Metodio, che diffusero il cristianesimo qui a metà del IX secolo, fecero demolire il suo idolo in cima alla montagna. E circa 1000 anni dopo è tornato qui sotto forma di copia romantica della statua in memoria di quell'atto. Il percorso termina in cima al monte Radhošt' presso la cappella di legno dei SS. Cirillo e Metodio, che risale al XIX secolo. Da qui la veduta è a 360 gradi ed esistono diverse vecchie leggende legate a questo monte. Venite a scoprirle!